Assunzioni sui Comuni: c’è tempo fino al 31 gennaio per le risorse del PNRR

Assunzioni sui Comuni: c’è tempo fino al 31 gennaio per le risorse del PNRR

Nuove possibilità di assunzione per i Comuni: la Legge 233/2021 introduce una serie di semplificazioni e stanzia risorse per consentire agli Enti locali di avere il personale necessario per non rallentare l’attuazione del PNRR. Infatti, i Comuni potranno assumere personale non dirigenziale con contratto a tempo determinato per un periodo anche superiore a 36 mesi, ma non eccedente la durata di completamento del PNRR, e comunque non oltre il 31 dicembre 2026.

Per gli enti locali del Mezzogiorno è stata finanziata una misura da 67 milioni di euro, ovvero  programma operativo complementare al PON “Governance e capacità istituzionale 2014-2020”.  Tale programma prevede che l’Agenzia per la Coesione territoriale può stipulare contratti di collaborazione con personale specializzato e professionisti. Per supportare i Comuni con meno di 5.000 abitanti è stato istituito un fondo da 150 milioni di euro: saranno distribuiti  30 milioni annui dal 2022 al 2026. Le risorse saranno ripartite con un dpcm tra i Comuni sulla base del monitoraggio delle esigenze assunzionali.

Non mancano le misure per i grandi Comuni (quelli con popolazione superiore ai 250mila abitanti): ciascun di questi enti locali può conferire fino a 15 incarichi, di consulenza e collaborazione a esperti qualificati, per un importo massimo di 30mila euro lordi annui ognuno e fino a una spesa complessiva di 300mila euro l’anno. Inoltre, se i  grandi Comuni si trovano in una situazione di predissesto possono potenziare l’organico degli uffici alle dirette dipendenze del sindaco o degli assessori. Le spese sono a carico dei bilanci dell’ente e non possono superare l’80% della spesa sostenuta allo stesso scopo nell’ultimo rendiconto precedente all’avvio della procedura di riequilibrio finanziario pluriennale.

Anche i Comuni in deficit possono effettuare assunzioni poiché richiesto da Anci, anche per gli enti locali strutturalmente deficitari (o sottoposti a procedura di riequilibrio finanziario pluriennale o in dissesto finanziario) possono essere derogate le norme sul contenimento delle spese in materia di impiego pubblico.
Il personale assunto dovrà svolgere  funzioni di:

-supporto all’elaborazione di studi di fattibilità tecnico-economica e degli ulteriori livelli progettuali;

-analisi e predisposizione delle attività necessarie alla partecipazione ai bandi attuativi del PNRR;

-verifica, controllo e monitoraggio dell’esecuzione dei lavori al fine del rispetto degli obiettivi intermedi e finali previsti dal programma di finanziamento.

I Comuni interessati, entro il 31 gennaio 2022, devono comunicare al Dipartimento della Funzione Pubblica le esigenze di personale connesse ai progetti del PNRR

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos