Nuovo numero di Poliorama: il successo delle app anticovid
e la digitalizzazione

Nuovo numero di Poliorama: il successo delle app anticovid </br>e la digitalizzazione

E’ uscito il nuovo numero di Poliorama – Rivista periodica di Diritto, Cultura ed Economia- pubblicata da Ifel Campania (Istituto per la Finanza Locale).
La rivista apre con un articolo a firma di Valeria Mucerino, sull’app E-Covid Sinfonia della Regione Campania. L’app in questione, infatti, risulta la più scaricata in Italia in materia di contrasto al covid-19: dalla conoscenza degli esiti dei tamponi, alla prenotazione del vaccino (e annesso certificato) e la possibilità di comunicare in tempo reale lo stato di salute al proprio medico di base in caso di contagio. Sull’exploit di e-Covid Sinfonia,  Poliorama ha intervistato il professor Corrado Cuccurullo, presidente di So.re.sa spa. «L’App e-Covid è molto semplice da utilizzare, con un’interfaccia davvero user-friendly e soprattutto è una App one-stop-shop: nel senso che il cittadino una volta che si è collegato ha la possibilità di richiedere anche più servizi connessi all’emergenza Covi- ha dichiarato Cuccurullo-. Un grande merito della Regione Campania è stato quello di immaginare la trasformazione digitale prima ancora che se ne parlasse addirittura a livello europeo.” Dalle colonne di Poliorama, il presidente di SoReSa ha inoltre ricordato l’importante ruolo svolto anche dall’app destinata ai medici di base, ‘Medici Sinfonia’: “Bisogna tenere presente che molti dei nostri sistemi sanitari stanno anche compiendo una transizione dal mondo delle cure prettamente ospedaliere al mondo delle cure primarie, in questa transizione i medici di medicina generale sono gli attori principali per orientare la domanda dei cittadini, ma anche per erogare immediatamente delle prestazioni. L’App- conclude Cuccurullo- fornisce un supporto reale e concreto ai nostri medici di medicina generale, un servizio che consente di individuare facilmente quelli che sono i pazienti che hanno necessità di un intervento immediato. Si tratta, insomma, di un’applicazione utile al cittadino ma anche all’operatore».
Interessante, infine, un articolo che riguarda la Digitalizzazione e le amministrazioni locali nel PNRR. Una scommessa sicuramente ambiziosa e non priva di rischi – a cominciare da quelli connessi all’attuale basso livello di operatività dei sistemi digitali – ma che punta ad innalzare di molto l’asticella della sfida, fino a far diventare il Paese un unico, grande e interconnesso
ecosistema digitale

SCARICA CLICCANDO QUI LA RIVISTA

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos