Recupero delle liste d’attesa: intervengono
i privati accreditati

Recupero delle liste d’attesa: intervengono </br>i privati accreditati

Il governo ha posto la questione di fiducia sul decreto-legge 25 maggio 2021 n.73 (cd. “Sostegni-bis”) che andrà approvato dal Parlamento entro il 24 luglio p.v.
L’articolo 26 reca disposizioni in materia di liste d’attesa. Giova ricordare che, per recuperare le prestazioni di ricovero ospedaliero per acuti in regime di elezione e della specialistica ambulatoriale, non erogate dalle strutture sanitarie pubbliche e private accreditate nel 2020, a causa dell’emergenza epidemiologica conseguente alla diffusione del virus SARS-CoV-2, le Regioni e le P.A. potranno ricorrere, sino al 31 dicembre 2021, a “prestazioni aggiuntive”, anche utilizzando risorse non impiegate nell’anno 2020. Inoltre, per le prestazioni di genetica medica, clinica e di laboratorio, sarà consentita l’erogazione in rete tra strutture ubicate in regioni confinanti, anche mediante l’esecuzione di prelievi domiciliari, che eseguiranno le strutture private accreditate con oneri a carico dell’assistito.
La Campania è tra le Regione che hanno maggiormente spinto per un accordo col governo, da cui è poi originato l’articolo 26 del “Sostegni-bis”. Giova rammentare che, in passato, il decreto recante il recupero delle liste d’attesa (D.L. 14.8.2020 n. 104) riguardava le sole strutture pubbliche. La Campania, tuttavia, ha una sua specificità: il 65% delle prestazioni di specialistica ambulatoriale viene erogato dalle strutture private accreditate. Per recuperare rapidamente le liste d’attesa, occorreva quindi coinvolgere il privato accreditato. Ed è ciò che è accaduto.
Nei prossimi giorni, quindi, la Giunta Regionale della Campania emanerà alcuni provvedimenti atti a scongiurare lo stop all’erogazione di prestazioni da parte dei privati accreditati che hanno visto esaurirsi precocemente i loro budget.
Un esaurimento che ha raggiunto il suo apice nel primo semestre dell’anno 2021, poiché coloro che avevano rinunciato alle prestazioni durante la fase acuta dellapandemia si sono riversati sul privato accreditato nei primi sei mesi del 2021.


Il Direttore Scientifico e Responsabile del Dipartimento Salute ANCI Campania
Antonio Salvatore


 

Posts Carousel

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos